21settembre

COOPERAZIONE INTERNAZIONALE PER LO SVILUPPO DOCUMENTO TRIENNALE DI PROGRAMMAZIONE E DI INDIRIZZO 2019 – 2021

E’ stato approvato dal Consiglio dei Ministri e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il Documento triennale di programmazione e di indirizzo della politica di Cooperazione allo sviluppo, come previsto norma dell’art. 12, comma 2, della legge n. 125/2014.

Il documento indica la visione strategica, gli obiettivi di azione e i criteri di intervento, la scelta delle priorità delle aree geografiche e dei singoli Paesi, nonché dei diversi settori nel cui ambito dovrà essere attuata la cooperazione allo sviluppo nel prossimo triennio.

La rinnovata visione strategica della Cooperazione italiana poggia sui 5 Pilastri dell’Agenda 2030: People, Planet, Prosperity, Peace, Partnership.

Le seguenti aree d’intervento sono indicate come prioritarie per l’attuazione della strategia di sviluppo del sistema italiano di cooperazione: l’eliminazione della povertà, la lotta alla fame, la salute e l’istruzione di base, la creazione di occupazione di qualità, l’attuazione dell’Agenda del Lavoro dignitoso e l’abbattimento del lavoro informale, l’uguaglianza di genere e l’empowerment delle donne e delle ragazze, la salvaguardia ambientale, la tutela dei diritti umani e l’accesso alla giustizia, la cultura, la formazione.

Sono 22 in paesi individuati come prioritari, sulla base di criteri di interesse nazionale: relazioni storiche, commerciali e culturali, scelte di politica estera; criteri oggettivi: reddito pro-capite, Indice di Sviluppo Umano; criteri di governance, ad es. la capacità di assorbimento, o il livello di corruzione. I 22 paesi sono: Egitto, Tunisia, Etiopia, Kenya, Somalia, Sudan, Sud Sudan, Burkina Faso, Niger, Senegal, Mozambico, Giordania, Iraq, Libano, Palestina, Albania, Bosnia, Cuba, El Salvador, Afghanistan, Myanmar, Pakistan.

Al seguente link è possibile scaricare il documento integrale:

https://www.aics.gov.it/2020/59731/

 

Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, AICS, CICS, Comitato Interministeriale per la Cooperazione allo Sviluppo, Consiglio dei Ministri, cooperazione, DGCS, Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo, MAECI, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale