Progetto “rafforzamento delle capacità operative degli attori del sistema sanitario pubblico nella presa in carico della madre e del bambino nei centri di protezione materno infantile (PMI)” in Tunisia

06febbraio 2018

Progetto “rafforzamento delle capacità operative degli attori del sistema sanitario pubblico nella presa in carico della madre e del bambino nei centri di protezione materno infantile (PMI)” in Tunisia

Il progetto “rafforzamento delle capacità operative degli attori del sistema sanitario pubblico nella presa in carico della madre e del bambino nei centri di protezione materno infantile (PMI)” è un progetto finanziato dalla Regione Toscana e sviluppato in collaborazione con il Centro di Salute Globale, il Ministero della Salute tunisino, la Direzione regionale della salute del Governatorato di Kasserine, l’ospedale Bachir-Hamza di Tunisi, l’ONG COSPE e l’associazione Pontes dei tunisini in Italia.

Il progetto, implementato in varie aree della Tunisia, prevede interventi strutturali, attività di formazione  e interventi socio-sanitari sulla comunità, al fine di promuovere la collaborazione tra servizio pubblico e società civile. Il progetto si propone, inoltre, di sviluppare una collaborazione tra le associazioni del territorio e le strutture di medicina comunitaria, come i centri di protezione per la madre ed il bambino (PMI) e i centri intermedi, per la realizzazione di campagne di sensibilizzazione e di promozione della salute e della prevenzione (visite prenatali, promozione dell’allattamento materno, prevenzione della tossicodipendenza, nutrizione, etc.)

Dopo la pausa di fine anno, nel 2018 il progetto ha nuovanente iniziato le sue attività, con una sessione formativa che coinvolge le ostetriche e i medici dei centri PMI e dei Centri di salute di base (CSB) della regione di Kasserine, in Tunisia per una formazione ricca di contenuti sulla prevenzione secondaria e lo screening per il tumore al seno, il collo dell’utero e il colon- retto.

La sessione è animata da formatori Italiani e Tunisini: Cristina Moscatelli, medico di emergenza e esperta di screening del cancro cervice uterina, Anna Emmanuele Hassairi, esperta in salute sessuale e riproduttiva in Tunisia, Luca Scali medico specialista di sanità pubblica presso il Centro di Salute Globale della Regione Toscana, Moncef Mhamdi, direttore dei servizi di sanità pubblica nel Governatorato di Kasserine.
Print Friendly, PDF & Email
Posted by Nicole Mascia  Posted on 06 Feb 
  • Bachir-Hamza, cooperazione sanitaria internazionale, educazione alla salute, formazione, kasserine, medicina comunitaria, migrazione e sviluppo, prevenzione, rafforzamento sistemi sanitari, screening, società civile, tunisi, tunisia