politiche sanitarie

21giugno

Il fenomeno migratorio

Maria José Caldés Pinilla Direttrice Centro di Salute Globale, Regione Toscana/AOU Meyer     Il contesto globale del fenomeno migratorio. I conflitti nel mondo non accennano a diminuire: attualmente se ne contano 35 in corso e 17 sono le situazioni di crisi[1] politica. Gli scenari di guerra, oltre a causare morte e distruzione, provocano la
06dicembre

Esperimenti di salute globale – ADE 2016- 2017

OBESITA’ E DIABETE Firenze, 16 dicembre 2016  ore 14 –17 , Aula Mazzetti, ex-Dip. Di Sanità Pubblica, Viale Morgagni, 48 Docenti impegnati G. Bonaccorsi, G. Maciocco, F. Santomauro, A. Bussotti, P. Francesconi  Per informazioni e iscrizioni scrivere a: francesca.santomauro@unifi.it Ecco la locandina   Epidemiologia globale – E. Perin Consales, B. Gjeloshi, S. N. Leutchouang. ,
01luglio

Il Sistema Sanitario Toscano a supporto del servizio di emergenza-urgenza albanese

Il primo corso di formazione sulle tecniche di Triage intraospedaliero Il 28 e 29  Giugno, il Centro di Salute Globale della Regione Toscana assieme al Ministero della Salute Albanese ha tenuto il primo corso di formazione per i medici e infermieri dei dipartimenti di emergenza-urgenza degli ospedali di Durazzo, Lezhë, Saranda, Scutari e Valona. L’avvio
13giugno

La morte invisibile: natimortalità nei paesi a basso reddito

Eugenio Racalbuto* e Vieri Lastrucci*° *Centro di Salute Globale, Regione Toscana °Università degli Studi di Firenze Introduzione Il termine “nato morto” (stillbirth) è raccomandato dall’OMS per consentire il confronto sulla natimortalità tra i diversi paesi nel mondo, e si riferisce al bambino nato senza segni di vita, a partire dalla ventottesima settimana di gravidanza (1).
11aprile

Strategie “diagonali” nella lotta alle malattie croniche

Il cambio di paradigma per affrontare la transizione epidemiologica nei paesi a basso e medio reddito   Vieri Lastrucci*° e Eugenio Racalbuto* * Centro Salute Globale, Regione Toscana ° Università degli Studi di Firenze     L’epidemia di malattie croniche nei paesi a basso e medio reddito Nei paesi a basso e medio reddito è
17febbraio

Paesi in via di sviluppo, i mercati emergenti di Big Tobacco

Eugenio Racalbuto* e Vieri Lastrucci*° *Centro di Salute Globale, Regione Toscana °Università degli studi di Firenze Introduzione Il consumo di tabacco è oggi la prima causa prevenibile di mortalità nel mondo. Se l’attuale livello di consumo dovesse rimanere inalterato, il tabacco arriverà ad uccidere circa 10 milioni di persone entro il 2025, di cui 7
10febbraio

MMG Sans Frontières

Pubblichiamo dal sito Salute Internazionale.info un articolo di Marilena Bertini e Franco Locatelli. A Torino è partito il progetto “MMG Sans Frontières” con l’obiettivo di dare la possibilità a specializzandi in Medicina Generale, in accordo con la loro scuola di formazione, gestita dalla Regione Piemonte, di frequentare corsi organizzati da ONG torinesi e di svolgere almeno
13gennaio

DRG in Albania: primi risultati

Venerdi 15 gennaio 2016 a Tirana si svolge la conferenza dal titolo “Hospital Financing: Diagnosis Related Groups – Leading the debate” che ha per oggetto una analisi dei primi risultati dell’introduzione del sistema del DRG in alcuni ospedali albanesi ed una comparazione con l’esperienza di alcune aziende ospedaliere toscane, cui prenderanno parte oltre 150 funzionari
19ottobre

Il Centro di Salute Globale formalmente membro di APPS

African Partnerships for Patient Safety (APPS) Il Programma agisce come un canale che, unendo gli sforzi, può diffondere a tutti i paesi  miglioramenti in tema di sicurezza del paziente. Dal settembre 2015 il Centro di Salute Globale, il Siena Teaching Hospital (Italia), Ruaraka Uhai Neema Hospital (Kenya), North Kinangop Catholic Hospital (Kenya), e il Centro
17luglio

Diseguaglianze di salute dall’infanzia all’età adulta

Vieri Lastrucci e Maria José Caldés Pinilla (Centro di Salute Globale, Regione Toscana/AOU Meyer)   Oggi in letteratura sono presenti numerose ricerche che svelano la connessione tra i processi biologici, psicologici e sociali che interagiscono durante il corso della vita, influenzando la salute e la suscettibilità alle malattie. Che cosa significa questo nel contesto della