sviluppo

29agosto

La cooperazione sanitaria internazionale della Regione Toscana in Albania: tra migrazione e sviluppo

Le iniziative di cooperazione sanitaria internazionale tra Toscana ed Albania sono stati oggetto di un reportage trasmesso su Tele Iride.  Ancora prima della nascita della Cooperazione Sanitaria Internazionale della Regione Toscana (CSI), l’Albania è stata destinataria di molte iniziative di cooperazione da parte di soggetti del sistema sanitario regionale. Negli ultimi dieci anni, La istituzionalizzazione della
29marzo

Agenda di sviluppo, localizzazione e azione tra sponda nord e sponda sud del Mediterraneo

Giovedì 6 aprile 2017 a Firenze nella Sala Pegaso della Regione Toscana in Piazza Duomo n. 10 a partire dalle ore 9.30 verrà presentato il toolbox su “Localizing Agenda 2030”, che indica come il programma d’azione dell’Agenda sostenibile si declina a livello locale, si inserisce perfettamente in un percorso di politiche europee e nazionali basate sulla convinzione che non
14luglio

Disabilità e Sviluppo, incontro con Dott.ssa Frigenti

Il giorno 4 luglio si è svolta a Firenze la conferenza: “Disabilità e inclusione nella cooperazione allo sviluppo” presso l’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo – Ufficio di Firenze. La tematica della “disabilità e sviluppo” è entrata a pieno titolo nell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, approvata alle Nazioni Unite nel settembre 2015, che
17giugno

European Development Days a Bruxelles. Presente anche il Centro di Salute Globale

Il 16 giugno, il Centro di Salute Globale della Regione Toscana, insieme a “Euro-African Partnership”  associazione di comuni e province della toscana, sono stati invitati dalla Agenzia delle Nazioni Unite per lo Sviluppo a presentare il progetto di cooperazione sanitaria “Health for All” tra Toscana e Tunisia, nell’ambito delle giornate europee dello sviluppo (European Development
06giugno

Salute per tutti, in Tunisia un progetto che unisce migrazione e sviluppo.

L’inaugurazione della centrale di sterilizzazione dell’ospedale regionale di Kasserine, e il meeting conclusivo del comitato di gestione e valutazione di progetto. Queste le principali attività della missione effettuata dalla delegazione della Regione Toscana in Tunisia dal 15 al 19 febbraio, nell’ambito di “Health for All – Per una migliore efficacia dei programmi di salute materno
08maggio

AFRICA, IL FUTURO E’ VERDE

“L’Africa è ricca di risorse rinnovabili: quella solare abbonda in tutto il continente; le zone umide della fascia centrale e del Sud procurano soprattutto quella idroelettrica e la biomassa; l’eolica è particolarmente presente al Nord e all’Est; quella geotermica lungo la Rift Valley, sempre nella zona orientale” di Giorgio Pagano* La scarsa presenza di servizi
01maggio

L’ AFRICA NON DEVE COPIARE L’OCCIDENTE

Come dice Pino Lena: “Il progetto passerà, il cooperante partirà, la storia di quella popolazione continuerà”. “Nelle discussioni tra noi mi ha sempre parlato degli stereotipi dell’incontro tra il cooperante bianco e la persona africana nella sua terra: … certamente, man mano che il rapporto si approfondisce, la relazione diventa più equilibrata; le distorsioni nella
27aprile

Accordo tra Meyer e Cuamm per aiutare l’Africa

Realizzare progetti di cooperazione sanitaria internazionale in Africa in ambito pediatrico, formare il personale sanitario dei paesi africani, favorire lo scambio tra operatori specialisti, inviare medici specializzandi italiani negli ospedali più bisognosi e attivare ricerche cliniche ed epidemiologiche nell’ambito delle patologie infantili: sono questi i punti strategici dell’accordo siglato oggi dall’Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze e
18dicembre

AVVISO PROGETTI SEMPLICI

Pubblicato sul BURT n. 50 parte III del 16/12/2015  l’avviso progetti semplici La scadenza è il 18/01/2016 Ecco i link ai Decreti, Formulario e Budget Decreto n.5918 Allegato A Allegato B – FORMULARIO Allegato C – BUDGET Allegato D I progetti ‘semplici’, sono progetti di portata limitata, con obiettivi puntuali, beneficiari e risultati attesi circoscritti,
10dicembre

Commitment to Development Index 2015

Ecco il Commitment to Development Index 2015 realizzato dal Center for Global Development che classifica i 27 paesi più ricchi al mondo riguardo al loro operato nelle politiche che hanno un impatto su più di 5 miliardi di persone che vivono nelle nazioni più povere. Ecco l’elenco delle politiche prese in considerazione paese per paese: